Events Style

La moda ai tempi degli Oscar

Mentre molti di noi stavano dormendo profondamente, dall’altra parte del mondo al Dolby Theatre di Hollywood, il nostro adorato Jack (o forse è meglio chiamarlo Hugh?) stava finalmente stringendo tra le mani il suo primo Oscar. 

8c96ce845559b8e09a0e0b3d6548250eeb21cea99048588ac838460450979f11

Il fatto in questione era ormai diventato un affare di Stato, neanche Leo ci credeva più. Per questo si è meritato l’attenzione dei media e dei social di tutto il mondo, è stata una premiazione decisamente sperata e sudata. Pensare che io l’Oscar glielo avrei dato già ai tempi del Titanic.

Chiusa parentesi: rewind. Ammetto di non essere una fanatica del mondo del cinema. Credo di essere più portata per assegnare premi in fatto di stile, dall’alto del salotto di casa mia. Di questi mega eventi la cosa che amo di più è il red carpet. Amo veder sfilare tra un flash e l’altro personaggi famosi, che indossano abiti di alta moda. Sono certa che sotto questi abiti si nasconde una buona dose di emozione ed euforia. Quell’emozione che deve aver annebbiato alcuni VIP, che dovevano avere le idee confuse già dal momento della scelta dell’outfit. Prendiamo Heidi Klum per esempio. A me sembra più adatta per un matrimonio, con tutto questo tulle in delicate sfumature. Dai fiori applicati qua e là direi che il suo ruolo è quello della damigella.

4d8facbe89c4715e839b14da2a83f814140e8c2b002b8134154657033209e025Secondo look che proprio non ho capito, quello di Alicia Vikander. Nonostante questo abito l’abbia accompagnata verso il successo (ha vinto l’Oscar come miglior attrice non protagonista), il giallo canarino e l’orlo a mongolfiera non mi hanno convinta per niente.

oscars-red-carpet-833-alicia-vikander-superJumbo-v3

Un altro abito che mi ha lasciata perplessa è quello di Lily Cole, firmato Vivienne Westwood. Tra una miriade di drappeggi e un bustier dallo strano taglio, l’attrice mi sembra avvolta in strati di carta argentata (sì, sto parlando di quella che si usa in cucina). Kerry Washington invece ha calcato il red carpet in un Atelier Versace, riconoscibile dall’ampio spacco. Ma non eravamo alla cerimonia degli Oscar?

Untitled

Questi sono gli outfit che ho trovato fuori luogo, ma ce ne sono molti altri che non mi hanno entusiasmato, alcuni per gusti miei personali. Olivia Wilde, vestita da Valentino, ha mostrato un decollété da urlo, ma ho come l’impressione che all’abito manchi qualcosa. Sarà che da ora in poi me la immaginerò nella prossima pubblicità di Paco Rabanne per Olympéa. Si è comunque ripresa con accessori preziosi, come la clutch di Roger Vivier intarsiata di perle e brillanti. Anche gli abiti firmati Marchesa, stilista scelta da varie ospiti, non mi hanno fatto impazzire; li trovo troppo sontuosi.

aad9e5160c93a788b88278d620c5ea6d489e11712beccd0f37c1342d4eedd287

Ma passiamo ora agli abiti che ci hanno fatto sognare. Vorrei mostrarvi quelli che mi hanno colpito a prima vista, indossati da donne bellissime ed eleganti. Per me Charlize Theron era un sogno, in un abito lungo rosso fuoco con profondo scollo a V. Non poteva che aver scelto un Christian Dior.

charlize

Qui potete vederla sul palco del Dolby Theatre insieme ad Emily Blunt, anche lei di una raffinatezza e delicatezza uniche, in un rosa nude Prada con fiori di cristalli.

getty images emily blunt charlize theron

Naomi Watts nel suo Armani Privé ha sfoggiato una silhouette da invidiare. Cangianti paillettes blu con riflessi fucsia si fondono con ricami sapientemente elaborati.

62813a9e-08e3-4d2a-bd85-9ed02f32966a

Appena ho visto Julianne Moore nel suo Chanel ho pensato a Kendall Jenner in passerella a Parigi, per la sfilata haute couture di Chanel. Due donne dallo stile completamente diverso, ma il risultato è comunque perfetto. Julianne ha scelto di concentrare la luminosità delle pietre dal punto vita in su.

Gli ultimi tre look li ho scelti principalmente per la loro originalità; sono infatti risultati diversi e unici rispetto a tanti altri abiti della notte degli Oscar. Kate Winslet è sicuramente quella che ha osato di più. Indossare un abito in pelle lucida effetto vinile non è facile, ma lei ci è riuscita. Una tendenza dell’A/I 2015, che Kate ha rispolverato con grande stile. Made by Ralph Lauren.

c813c9d16ae4c783f290e9bda21fc56cd1c2129f7994bb7cd3123c26f607460c

Total black anche per l’attrice Jennifer Garner, in Atelier Versace. Un long dress monospalla con tessuti e tagli diversi che giocano sull’asimmetria e l’eleganza è servita.

1957739be1c9729c9cdd67d863b6c4900b7998a962f968ee3a2164433a1c91e7

L’ultimissimo outfit ad alcuni potrebbe sembrare un po’ eccessivo per un red carpet, ma a mio parere ci sono donne che sanno osare senza commettere errori. Stiamo parlando della bionda Margot Robbie, che Tom Ford ha vestito con una cascata d’oro effetto sirena. Charlize Theron se la sarà presa?

b292ba2491db450e17ec963c1d334b15d930aca3ca79c557dac06c2a5f5f2145

Fonti immagini: Getty Images, http://oscar.go.com

 

Costanza Emilia Pirastu