People

10 consigli su come restare creativi

Quando fai un lavoro dove la creatività è una discrimine importante e devi produrre progetti in cui un’idea fa la differenza capisci l’importanza di alimentare quel flusso energetico che ti permette di continuare ad essere prolifico. Non per tutti valgono le stesse regole, qui vi scrivo quelle che funzionano per me, che ad un certo punto ho avuto bisogno di fermarmi perchè non usciva più niente di buono e ho capito che avevo spremuto troppo senza darmi il tempo di ricaricare le batterie.

1dd17895ed76e64801111b95d1d15038

1) Cambia percorsi. Sembra banale, ma cambiare strada per andare al lavoro, cambiare supermercato dove fai la spesa, cambiare armadietto della palestra ti obbliga ad assumere un’altra prospettiva.

2) Viaggia spesso. Vedere posti nuovi significa conoscere luoghi e abitudini diverse. Inutile dire che è fondamentale. Non serve andare dall’altra parte del mondo, anche se ammetto che l’idea mi piace parecchio. A volte basta un weekend in una città che non hai mai visto. Io vado a Palermo a fine mese. E’ la mia prima volta e sono molto emozionata.

3)Lascia  stare il computer e fai qualcosa con le mani. Se non riesci più a partorire qualcosa di buono e sono ore che ti arrovelli davanti ad un monitor, è il momento di staccare e fare altro. Per me è il giardinaggio, per qualcunaltro cucinare. Trova qualcosa che ti piaccia . Va bene il tricot, il bricolage, al limite anche stirare, se ti rilassa.

4) Esci dalla comfort zone. Cambia trucco e cambia modo di vestirti. Osa colori che normalmente non indosseresti mai. Lascia stare il nero, il marrone, l’écru e il melanzana almeno per un po’. Io ci ho provato l’altra sera ed è uscito un look niente male con del verde acido e del rosso melagrana.

59e7a1222517be54aeddfdf4ee0d5b79

5) Fai sport. Ossigenare il cervello dipende anche da quanto è ossigenato il tuo corpo. Pole dance, corsa, nuoto, step, zumba, pilates. L’importante è darci dentro e permettere al tuo corpo di produrre quelle benedette endorfine che tanto ci fanno stare bene.

6) Sii curioso e non dare nulla per scontato. Io per esempio trovo fondamentale frequentare presentazioni e press day perchè se non vedi – e non tocchi- non sai cosa c’è di nuovo e al massimo potrai riportare informazioni di seconda mano.

7) Frequenta incontri in cui potrai apprendere da chi fa un lavoro simile al tuo. Parlo dei barcamp perchè è un argomento che conosco bene. Quindi ti consiglio di venire alla BlogFest e di non perderti il prossimo FashionCamp se lavori nella moda.

af2e0da9709448c254aec03d01e83444

8) Quando ti viene un’idea, scrivila. Fin dai tempi del liceo tengo un quadernetto sul comodino vicino al letto. Ci scrivo le idee che mi vengono di notte. Se capita che l’idea arrivi durante il giorno l’applicazione note del mio Iphone è perfetta.  Almeno la metà delle idee che scrivo vengono poi cestinate e non vanno da nessuna parte, ma qualcosa si salva.

9) Sii collaborativo. Se ti rendi disponibile gli altri lo saranno con te. E dalla collaborazione nascono fantastiche nuove idee. Ma riservati anche il tempo per stare da solo per elaborare quello che grazie ai molti stimoli sei riuscito a far germogliare.

10) Sii originale e non avere paura di prenderti dei rischi. Se vuoi fare da apristrada e proponi concetti  molto innovativi puoi prenderti delle porte in faccia, ma anche delle gran belle soddisfazioni. Spesso è una questione di tempi. Per me per esempio l’aver fatto le cose sempre troppo presto rispetto al mercato non ha pagato economicamente. Ma è sempre stata una gran bella emozione.

29 WAYS TO STAY CREATIVE from TO-FU on Vimeo.

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.