Events Style

Milano Fashion Week, volete un passaggio?

In un decennio è cambiato tutto. Dalle blogger nel front row, alle sfilate da godere comodamente in streaming seduti sul divano di casa, al modo di acquistare un abito. Via mobile dal proprio smartphone, meglio ( molto meglio) se appena visto sfilare in passerella. L’esperimento lo aveva fatto per prima quel gran genio di Donatella ( Versace) che a molti non piace, ma di sicuro vanta un fiuto innegabile nel recepire sin da subito il sentiment delle persone.

SAMSUNG CSC

E la gente vuole poter acquistare gli abiti che vede sfilare. O che vede pubblicati sui social in tempo reale.  Concettualmente almeno.  Il fatto che poi la maggior parte dei brand del lusso prosperi vendendo accessori e profumi, è un’altra storia. Hedi Slimane, alla guida del brand Saint Laurent,  ha dato una lezione di comunicazione che non dimenticheremo, sfilando a Los Angeles e utlizzando una comunicazione pazzesca su instagram, svelando pian piano le band  che avrebbero partecipato alla sua sfilata, concepita come un vero e proprio show,e mentre in Italia Massimo Giorgetti, propretario del brand MSGM e direttore creativo della maison Pucci  invoca un anacronistico , sebbene idealmente piacevole,  “spegnete gli smartphone e godetevi sfilata”, quelli che vogliono vendere, specialmente oltreoceano, pregano manco tanto velatamente, “venite e condividetene tutti”. Perchè a me appare chiaro che la prossima mossa sarà rendere “shoppable” quello che condividiamo dai nostri cellulari.

Ma siamo qui a parlarne anche perchè tra pochi giorni  inizia la Milano Fashion Week e  io per la seconda stagione sarò  Twitter Fashion Reporter, raccontandovi in tempo reale quello che vedremo dai front row, nel backstage delle sfilate e, ovviamente, in mezzo alle strade milanesi, se il tempo tiene.  Potete seguirmi sul mio account Twitter o su Periscope. Con me-surprise surprise- ci sarà Cleo Toms, una bella ventata di novità e un punto di vista giovane e non condizionato dall’ambiente. Se non puoi fotografarlo non esiste, e sarà Giulio Giacconi a farlo per noi, mentre della parte video si occuperà Alexej Demichev.

Ma vi dicevo nel titolo: volete un passaggio? Noi saremo a bordo della nostra Ford e se avete qualcosa da dire e volete condividerlo con noi sulle nostre piattaforme social, vi offriamo un passaggio in cambio di una social chiacchierata fashion.

Basta un toc-toc su Twitter. Perchè a noi che la moda la raccontiamo, piace un sacco il real time e fare esperimenti, condividendoli con chi ci segue.

 

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.