Style

LA DONNA DARK E SENSUALE DI PHILIPP PLEIN

philipp_plein1

Sabato 26 febbraio. Corso Italia. Chiesa di Sant’Eufemia.
Ore 20.45 sono dentro a godermi un cocktail in attesa che inizi la sfilata di Philipp Plein. La faccia dipinta di bianco dei barman lasciava intuire l’atmosfera.

Anche stavolta la sfilata era divisa in due location:  la cripta, dove per accedere dovevi esibire il rosario che avevi ricevuto all’ingresso, e l’altare tra la gente ammassata in piedi (c’ero anche io!).

Philipp Plein manda in passerella donne e uomini dalla grinta contagiosa e dall’appeal gothic, dark ma tremendamente sensuale.

philipp_plein3

Gli smoky-eyes sono un lontano ricordo, è tempo di “maschera”: il make-up è rigorosamente nero e pesante in simbiosi con i total look in pelle.

Tessuti metallizzati per pantaloni skinny, una cascata di borchie su giacche, gilet di pelliccia portati con lunghi abiti. T-shirts stampata portata con un chiodo borchiato in pelle e gonna ampia sempre in pelle.
Borderline tra atmosfera gothic e una donna sensuale che si muove alla perfezione tra parka, abiti maculati, pantaloni in pelle nera e t-shirts stampate che si intravedono sotto alle giacche.

philipp_plein2

Classe 1984. Veneta. Blogger convinta dal 2001, nel 2006 inizia a collaborare con girlpower.it Da luglio 2010 cura il blog di Girlpower sui giovani stilisti. Parallelamente si occupa di web marketing in un’azienda di calzature.

Write a comment