Style

Grey, le cinquanta sfumature viste da lui

Ho appena finito di leggere Grey, aka “50 sfumature di grigio ” viste dal punto di vista di lui, che già quel pazzo bastardo di Christian un po’ mi manca. La trama del libro più venduto degli ultimi cinque anni la sapete, nel caso non la conosceste vi rimando al post di Domitilla che meglio di tutti gli altri ne riassume il plot.

grey

Ci hanno fatto anche un film, che a me è piaciuto e ve lo ho raccontato qui. Ora la novità è il punto di vista maschile sull’argomento. Ma Christian non è un vero cattivo, solo un ragazzo tormentato, cresciuto male con una madre “puttana e drogata”, che combatte incubi ricorrenti e uno smodato desiderio di controllo con pratiche di sottomissione e relazioni sadomaso.

In realtà, come già nel libro originale, di vagamente sadomaso ci sono solo le famose 6 frustate . Per il resto stiamo parlando di sesso tra persone adulte e consenzienti, che hanno la discreta fortuna di passare tre quarti del loro tempo in posizione orizzontale – o verticale o obliqua-, sperimentando le innegabili gioie di uno che non è mai stanco e una che non vede l’ora di farselo spiegare. Il tutto condito da voli in aliante, voli in elicottero, voli in prima classe, lingerie da sogno, case sospese e generosità mal digerite.

Christian Grey è un personaggio scritto per fare innamorare il sesso femminile. Un principe azzurro dark, capace di lasciarsi trasformare solo dal vero amore. Tocca la crocerossina che c’è in noi, regalando l’illusione dell’ “io ti salverò”, ma intanto che tu lo salvi, lui ti fa passare i migliori cinque mesi della tua vita, che voglio dire dopo una prima volta con uno così, tutto il resto è noia.

Certo, è fantasia. Ma è fantasia perchè un uomo che pratica con tale dedizione rientra tra i bestseller del genere “fiction”, è fantasia perchè spesso uno stalker è solo un coglione con manie di controllo, è fantasia perchè senza tutto quel corredo di figaggine e miliardi sarebbe molto, molto, molto meno intrigante. Ma l’operazione è riuscita, il libro scorre velocemente e pure il punto di vista maschile ( alla fine lui pensa solo a “scopare” per le prime 200 pagine del libro) è verosimile.

C’è da scommetterci che ci sarà un sequel.

10991704_10204709180262407_4048422371074693611_o

landscape_nrm_1425399432-2434_tp_00101r_l
 

 

 

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.

Write a comment