Style

Colazione da Tiffany : 50 anni ( di stile) e non sentirli

2

 

Il più famoso little black dress compie cinquant’anni.

Era infatti il 1961 quando Audrey Hepburn, radiosa nel tubino nero firmato Givenchy, guardava le vetrine di Tiffany e faceva colazione. La prima scena di Colazione da Tiffany è rimasta nella memoria di intere generazioni di donne come simbolo di eleganza, classe e semplicità. Per festeggiare i cinquant’anni di Breakfast at Tiffany, l’Academy of Motion Pictures Arts ha restaurato il film in versione digitale. La presentazione è avvenuta il 29 luglio al Samuel Golden Theater di Beverly Hills.


1

Il film, diretto da Blake Edwards e tratto dal romanzo di Truman Capote, fu un grande successo di pubblico; la colonna sonora vinse l’Oscar e rese celeberrima la canzone Moon River. L’interpretazione di Holly Golightly, una ragazza disillusa ma non cinica che trova l’amore in uno scrittore (interpretato da George Peppard), consolidò la carriera dell’attrice che già si era fatta conoscere in Vacanze Romane e Sabrina. Proprio per il film Sabrina ci fu il primo incontro con il couturier Hubert de Givenchy, che disegnò i vestiti del film. Nacque tra l’attrice e il celebre sarto un rapporto professionale e un’amicizia destinati a durare negli anni; a lei Givenchy s’ispirò per il celebre profumo Interdit.

Ma come descrivere il famoso tubino nero? Si tratta di un abito da sera senza maniche, di raso nero, dalla gonna lunga e leggermente stretta in vita. Il corpetto è scollato e lascia le spalle scoperte. Nel film, l’attrice lo abbina con dei guanti neri, lunghi fino al gomito.

 

3

Il tubino nero di Givenchy è considerato uno degli abiti più famosi nella storia dell’abbigliamento e del costume del ventesimo secolo.

Nel 2007 il Daily Mail promosse un sondaggio fra i suoi lettori: quale capo d’abbigliamento non dovrebbe mai mancare nel guardaroba di una donna? Il capo più votato fu proprio il tubino lanciato da Givenchy; esso si piazzò al primo posto, davanti ai jeans e al wonderbra.

In un altro sondaggio, condotto nel 2010 dalla catena di videonoleggi LoveFilm, l’abito risultò essere il migliore indossato da una donna in un film.

Una copia del celebre vestito fu venduta a un’asta di Christie’s nel 2006 e acquistata da un anonimo compratore per 467 200 sterline. L’originale fu invece donato nel 1961 a Dominique Lapierre, autore de La città della gioia, per i suoi progetti a favore dei poveri di Calcutta.

I festeggiamenti del mezzo secolo di Colazione da Tiffany si terranno anche in Italia: il film, restaurato, sarà proiettato al Festival del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 27 ottobre al 4 novembre, nell’ambito di una retrospettiva dedicata ad Audrey Hepburn. Un’attrice capace di incarnare un fascino e un’eleganza senza tempo.

Mamma e moglie, insegnante per passione, blogger per caso. Bionda (vera) da sempre. Cerca sempre di cogliere il lato ironico delle cose; a volte sogna di ritirarsi in una baita di montagna, assecondando così la metà ladina della sua origine. Ha pubblicato nel 2012 il suo primo libro: Il manuale del perfetto marito. http://labiondaprof.wordpress.com/

Write a comment