People

Yo la tengo come todas: perchè Laura Pausini vince tutto a mani basse

Per chi sta tornando da un lungo viaggio  l’antefatto è che a Laura Pausini, durante il finale di un concerto in Perù, si è aperto l’accappatoio e si è vista per un attimo in tutta la sua nudità. E lei, da romagnola e da donna di senno, ha detto quello che noi mamme ripetiamo ogni volta ai bambini quando si imbarazzano, si coprono, fanno storie per cambiarsi il costumino davanti agli altri  “guarda che ce l’hai come tutti”.


Laura, ti stimo per molti motivi, ma questo è un motivo che si aggiunge ai molti.

In un mondo in cui la maggior parte delle persone vuole essere diversa lei ha ribadito nella sua semplicità, che  “ yo la tengo come todas” e mentre il video dell’accaduto è già un tormentone virale con centinaia di migliaia di visualizzazioni, mi immagino come stiano rosicando Madonna, Britney e Miley che si devono inventare ogni volta uno scandalo per finire sui tabloid.

Se ci pensate quando vogliamo  parlare male di una donna che si crede superiore utilizziamo perifrasi come “ non ce l’ha mica d’oro”,  “ come se ce l’avesse solo lei”, che una star internazionale riporti alla normalità la cosa è di un confortante pazzesco.

Mentre la domanda costante che ha tenuto banco nelle ultime settimane- “pioverà?” -cede il passo a “ ma tu le porti le mutande?” io vado a farmi stampare la  t-shirt per la prossima fashion week.

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.