People Personal

Snapchat for dummies : intervista a Stefano Mongardi

Non so se  Snapchat sarà  il social network del futuro, di certo è quello da seguire in questo momento, con un numero di video visti  più che raddoppiati in meno di un anno, toccando quota 10 miliardi di visualizzazioni al giorno. Gli iscritti a Snapchat sono circa mezzo miliardo, di cui il 70%  sono donne. Per avere un’idea di quanto è grande il numero di condivisioni potete dare un’occhiata a questa infografica interattiva How Big is Snapchat di PhotoWorld. Per saperne di più sui dati di Snapchat vi consiglio di leggere il post di Giuliano Ambrosio qui.

In Italia è da poco scoppiata la febbre da Snap, e dopo essermi iscritta al gruppo FB Snapchat Italia, sono andata ad intervistare il suo fondatore, Stefano Mongardi, italiano ma di stanza a Los Angeles, per farmi spiegare meglio il fenomeno e riuscire a carpire qualche dritta per utilizzare al meglio il mio nuovo social preferito. Stefano si occupa di marketing e digital ed è un grande utilizzatore di Snapchat:  ha scritto una guida che potete scaricare gratuitamente qui.

IMG_4619

 Snapchat, moda passeggera o social destinato a rimanere?

Dubito che Snapchat possa essere una moda passeggera. Sono oltre 100 milioni gli utenti attivi su Snapchat ogni giorno e sono in forte crescita. Le abitudini degli utenti online, soprattutto quelle dei più giovani, stanno andando nella stessa direzione di Snapchat ed anche Facebook se ne è accorto. La recente acquisizione di MSQRD, l’introduzione dei Messenger codes (uguali a Snapchat) e la maggiore attenzione verso i contenuti video live dimostra come anche il Social per eccellenza stia cambiando per andare incontro alle nuove abitudini della generazione digitale.

Quali sono i consigli per principianti ?

Per chi è agli inizi su Snapchat consiglio di “spiare” inizialmente altri utenti e capire quali contenuti funzionano e sono più interessanti. Snapchat è il più personale tra i social ma oltre a mostrare la propria vita di ogni giorno è bene anche condividere consigli e contenuti di valore per chi dedica del tempo a vedere i nostri snap.

Puoi darci un paio di profili da seguire assolutamente, a parte il tuo?

Dipende molto dal tipo di contenuti a cui siete interessati. Vi suggerisco alcuni particolarmente creativi ed interessanti.
@GaryVee: Stile motivazione e imprenditoriale
@Cyreneq: Uno degli account più creativi su Snapchat
@Mariela_Garriga : E’ mia moglie :) e condivide spesso consigli sul modeling ed acting qui a LA

[NDB ragazze per  noi che amiamo il fashion PopSugar ha stilato un elenco dei 76 profili da seguire assolutamente; li trovate qui ]

Cosa non fare mai su snapchat?

Esagerare. In ogni senso. Questo vuol dire non condividere momenti troppo intimi o fare troppi snap solo per “snappare”. Vedo molti account che fanno migliaia di snap senza senso. Altra cosa da evitare è mandare il proprio snap a tutti i propri contatti invece che condividerlo unicamente nella propria storia. Non tutti sono interessati e potrebbero infastidirsi :)

Vivi in California, hai il polso di un mercato in evoluzione, come stanno reagendo i brand a Snapchat?

I brand stanno sperimentando come sfruttarlo al meglio. Diciamo che a differenza di altri social non c’è un solo modo di fare Snapchat Marketing. Proprio per la sua natura creativa in realtà le possibilità di advertising su Snapchat sono infinite. La creatività ed originalità è quella che premia di più quando dobbiamo produrre contenuti.
Personalmente considero lo “snap storytelling” come il futuro del marketing e lo pensano anche brand e agenzie qui a LA che iniziano a collaborare con influencer e storytellers appunto.

Il canale “Discover” è interessante per condividere notizie e contenuti interattivi, gli “sponsored geo-filter” sono ottimi per promuoversi in maniera creativa e le “Storie” sono un modo per raccontare in modo diretto il proprio brand e valori.
Quanto è difficile per un brand investire su un social dove non ci sono ancora metriche valutabili?

E’ comprensibile che i brand siano results oriented e vogliano vedere le metriche e monitorare il ROI su ogni investimento pubblicitario. Snapchat è ancora nella fase iniziale e stanno lavorando ad una piattaforma di adv. Per ora le uniche campagna “misurabili” sono quelle con i custom geo-filter anche se in realtà non è possibile conoscere le impression.

Per quando riguarda invece gli snap condivisi in “storie” è possibile in un certo senso monitorare l’engagement. Le visualizzazioni e gli screenshot sono i due parametri fondamentali.

E alla fine, la domanda topica che interessa chi ci legge..come aumento le visualizzazioni del mio canale snap?
Le visualizzazioni sono l’elemento fondamentale, sopratutto in ottica marketing, perché sono appunto le “eyeballs” che vedono i nostri snap. Ovviamente per aumentare le visualizzazioni bisogna anche aumentare i follower (o meglio nuovi amici che ci aggiungono). Sul mio blog (TheWebMate) ho scritto diversi post sull’argomento. Uno dei consigli che ho condiviso recentemente sul mio Snapchat è stato quello di postare frequentemente.
In questo modo la nostra storia sarà spesso in evidenza in “recent updates” (aggiornamenti recenti) e sarà più facile che le persone che ci seguono vedano i nostri snap. (e la nostra storia della giornata)

Altro consiglio è quello di condividere piccole anteprime delle storie di Snapchat su altri social ed invitare i propri follower a scoprire il seguito su Snapchat . In questo modo aumenterà anche l’engagement ed i “follower”

Se volete aggiungere Stefano su Snapchat il suo nome è Stemonga e visto che ci siamo, se volete aggiungere anche me, che di solito parlo di robe da femmine e racconto il dietro le quinte della moda, mi trovate come ariannachieli

IMG_4875
 IMG_1726

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.