New talent

MUTADESIGN: evoluzioni del classico molto amato tubino

Mutadesign

E’ il pezzo forte dell’armadio di ogni donna, quello che nell’indecisione scegli a colpo sicuro. Sto parlando del tubino, che per uno stilista è un’esercizio di stile tutt’altro che facile. Semplice cadere nel già visto, vincente nel caso di Odile Orsi, che con il suo Mutadesign sta dando magistralmente lezione di stile su un grande classico. Spirito sixties e linee ad A per pezzi unici e molto riconoscibili. L’abbiamo intervistata per saperne di più..

 

 

Mutadesign

Partire dal basic di ogni donna, il tubino, per darne una nuova interpretazione e’una sfida. Affatto facile. Perché hai deciso di declinare un grande classico?

Ho scelto il tubino perchè è il pezzo passepartout per antonomasia. Ogni donna ha nel suo armadio questo capo, è l’abito che si utilizza quando si vuole essere certe di non sbagliare e al contempo non si ha troppo tempo per pensare a cosa indossare. E’ un capo eclettico perchè capace di adattarsi ai vari momenti della giornata, dal meeting della mattina all’aperitivo o alla cena della sera.
Lo sheath dress è indicato per ogni forma femminile e per questo a mio avviso è l’abito che permette a ogni donna di sentirsi a proprio agio, pur mantenendo la propria personalità.
Accanto alle versioni più basic del pezzo, propongo anche capi che presentano scollature profonde sulla schiena o particolari decorazioni – quello della palma stilizzata è un mio motivo ricorrente insieme a esempio alle fiamme – realizzate tramite stampa digitale o direttamente sul tessuto, tramite speciali pitture ad hoc, che fanno dell’abito una sorta di tela d’artista.

Mutadesign

 Quanto contano le forme? E i materiali?
Forma e materiali sono davvero fondamentali per me e per funzionare devono dialogare perfettamente l’uno con l’altro.
Per enfatizzare un taglio piuttosto che una scollatura e’ essenziale trovare il tessuto che li valorizzi. MUTADESIGN concepisce il tubino come una sorta di casa, una custodia contenitore per il corpo; non a caso gli abiti sono tutti privi di cerniere, foderati e quindi molto confortevoli.

Leggo che i tuoi abiti diventano pezzi unici. C’è un intervento sartoriale, una customizzazione ad hoc?


L’idea di base dello sheath dress MUTADESIGN è quella di essere concepito come pezzo unico, proprio a partire dai materiali. Propongo certamente tubini basic ma anche pezzi più particolari e dalla forte individualità recanti interventi ad hoc o realizzati con materiali vintage o introvabili nella grande distribuzione, che li rendono quindi unici. Non acquisto infatti tessuti all’ingrosso ma frequento piuttosto molte boutique e mercatini; ovviamente in tali contesti e’ molto difficile trovare grandi metrature di tessuto e quindi diventa alle volte impossibile realizzare due abiti perfettamente identici. Inoltre, oltre a creare tubini con decorazioni a stampa digitale e quindi più facilmente replicabili, opero anche intervenendo manualmente sui capi attraverso la pittura e in tali casi risulta ancora una volta impossibile riproporre lo stesso decorativismo. Questo è sicuramente un plus visto che il capo può considerarsi pressochè unico, specie se la preferenza ricade su di un abito realizzato con stoffe vintage, magari di Chanel o di Valentino, o customizzato con decorazioni manuali.  Mi fa piacere sottolineare poi che MUTADESIGN realizza un prodotto totalmente e strettamente Made in Italy.

Cosa e’ per te il lusso?


Non amo parlare di lusso o per lo meno non della visione stereotipata che si ha. Oggi il lusso, secondo il mio punto di vista, e’ il ritorno all’artigianato che vive nella sartorialità e nella scelta sapiente di tessuti e materiali pregiati. Soprattutto il lusso è vivere e far vivere un’esperienza che racchiuda e sintetizzi tutto questo. Riportando la questione al mio brand, mi capita di invitare gruppi di clienti per un aperitivo nel mio studio-atelier, dando loro l’opportunità di visionare e provare il campionario gustando un bicchiere di vino, mentre si ascolta della buona musica, magari tra una chiacchiera e un’informale , ma professionale consulenza di stile. Le clienti ordinano così gli abiti che potranno essere anche personalizzati nella scelta delle stampe e dei tessuti. I dress sono pronti e confezionati nell’arco di una settimana e consegnati con  una cartolina che certifica l’unicità dell’abito, specifica il nome del modello e la composizione del tessuto, suggerisce come lavarlo e trattarlo e soprattutto offre dei consigli su come indossarlo. Una sorta di prolungamento nel taking care della cliente. Questo insomma e’ il lusso per me, dare vita a un’esperienza unica.

A cosa ti ispiri? Una donna, un film, una colonna sonora…

Dipende, a volte mi ispiro a un profumo, a un ricordo, a un’opera d’arte, a un mobile, oppure a  elementi architettonici. A volte e’ l’insieme di tante cose che stimolano i miei sensi diventando successivamente una cosa sola, cioè l’idea.

Dove si acquistano i tuoi abiti?
Attualmente è possibile trovare MUTADESIGN in diversi negozi a Bologna. Accanto ai tubini abbiamo concepito anche una linea ready to wear composta da T-shirt 100% cotone di bamboo e una linea accessori invece composta da foulard 100% seta finiti a mano e cerchietti per capelli. A breve aprirò una sezione per la vendita on-line nel mio sito www.mutadesign.it. Mi sto concentrando inoltre sui mercati stranieri.

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.