New talent

Denim Design Award: i vincitori della seconda edizione di ISKO I-SKOOL™

Ragionare sul denim significa pensare in grande . Affrontare macro tendenze. Perché in ogni armadio ci sono almeno un paio di jeans. Per non parlare del trend del total denim già in atto da ameno due stagioni : gonne, abiti, camicie, trench, top.Per questo quando Isko mi ha chiamata in giuria per votare i migliori progetti della seconda edizione di ISKO I-SKOOL™ Denim Design Award,ho pensato che fosse una grande occasione per imparare qualcosa di nuovo e scoprire dei giovani talenti, legati ad uno dei miei must.

Bohemian Blue_Sophie Gauden (Artesis Plantijn University College)

 

L’argomento mi stimola sia come professionista attenta a captare le tendenze, che come cliente in crisi che da almeno una stagione non trova i suoi jeans ideali, e si che per me sono come la coperta di Linus, i miei sempre, nel dubbio anche di sera. Due giorni da giurata mi hanno dato la possibilità di conoscere da vicino non soltanto i lavori dei finalisti, ma dei meravigliosi ragazzi pieni di entusiasmo e talento, che si sono avvicinati con grande slancio ad una materia ( e un materiale) affatto facile.

Circa 40.000 studenti hanno ricevuto il brief per questa seconda edizione di ISKO I-SKOOL™. Il Denim Design Award ha coinvolto le scuole Ual Chelsea (London, UK), ESMOD (Munich, Germany), Istituto Marangoni (Milan, Italy), Polimoda (Florence, Italy), IUAV (Venice, Italy), University of Westminster (London, UK), Artesis Plantijn University College (Antwerp, BE), SCAD (Savannah, USA) e FIDM (Los Angeles, USA).

Gli studenti sono stati chiamati a sviluppare modelli e capi in denim seguendo quattro modo principali presentati da CREATIVE ROOM™, divisione stilistica di ISKO™ che ha anche guidato la parte operativa del contest: Bohemian Blue, Couture Denim, Active Jeanswear e Future Fit.

Il Denim Marketing Award ha avuto l’agenzia Menabò Group come tutor e ha coinvolto gli studenti per sviluppare un piano di marketing strategico e per pianificare le azioni necessarie a comunicare l’importanza degli ingredienti per il valore del capo finale.

I partner specializzati coinvolti sono  la fiera Denim Première Vision, Archroma, Lenzing, Tonello, Cadica Group, Caitac Garment Processing, C&S, BPD Wash House e Manifattura Italiana Cucirini.

I brand che hanno deciso di aderire sono sempre più prestigiosi: True Religion, Lee, Replay, Haikure e 3×1, oltre a Swarovski, Stroili e MOLESKINE®.

Come vi dicevo, prima di arrivare a selezionare i  vincitori, abbiamo analizzato tutti le proposte arrivate in finale, valutando i moodboard dei partecipanti e intervistando alcuni dei ragazzi.

Proposte e realizzazioni molto diverse tra loro, ottenute con trattamenti particolari del tessuto, washing, laser, ricami. Un lavoro davvero stimolante.

Devo dire che in alcuni casi mi è mancato un po l’occhio e i  modelli visti indossati in sfilata erano leggermente diversi da quelli come me li aspettavo, ma c’è stata l’unanimità quasi su tutte le categorie. Ed ecco i vincitori: per la categoria  Bohemian Blue ha vinto Sophie Gauden (Artesis Plantijn University College), per la categoria   Couture Denim la vincitrice è Chia Yi Hung (ESMOD Munich),    per la categoria     Active Jeanswear  ha vinto  Violante Toscani (Polimoda), mentre per la categoria Future Fit la vincitrice è Franziska Meierhoefer (ESMOD Munich).

Tutti i vincitori avranno la possibilità di intraprendere uno stage presso una delle aziende partner del progetto. In bocca al lupo ragazzi e spero di poter comprare presto una delle vostre creazioni.

9

7

Couture Denim_Chia Yi Hung (ESMOD Munich)

Future Fit_Franziska Meierhoefer (ESMOD Munich)

Active Jeanswear_Violante Toscani (Polimoda)

I-SKOOL catwalk_2

Isko_MI_2015 [Day02-2_0050]_DSC9983_M

Isko_MI_2015 [Day02-2_0064]_DSC0109_M

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.