Fashion

Matrimonio in vista: cosa mi metto?

È arrivata la stagione dei matrimoni: maggio e giugno sono in assoluto i mesi più quotati e sono sicura che anche voi, se non siete tra quelle che l’abito da sposa lo indosseranno, sarete invitate almeno ad uno matrimonio. In Italia poche sposano la tradizione delle damigelle, ma che voi siate le testimoni, o delle amiche care, qui la domanda fondamentale resta una: che cosa mi metto?

Su Zalando potete trovare una bella selezione di abiti e accessori per il matrimonio dallo stile  più formale fino a quello folk.  La mia preferenza e’ per i colori neutri e le stampe floreali, ma c’è davvero da scegliere con soluzioni per ogni stile e per tutte le tasche.

Ma esistono ancora delle regole di dress code per un matrimonio? In teoria si, in pratica molto meno di prima .

Le regole per un matrimonio formale sono piuttosto chiare, ma è pur vero che molte cose sono cambiate e quelle che fino a qualche anno fa sembravano dei principi inattaccabili si sono ammorbiditi .
Più che di regole, preferisco parlare di consigli, che spesso sono solo buon senso.

1. Non indossare lo stesso colore dell’abito della sposa. In particolare il bianco. A meno che non ve lo chieda lei. Mi è capitato di partecipare ad un matrimonio in cui il dress code  richiesto era “total white”. In questo caso, non offuscare comunque la sposa in nessun modo, e se possibile cercare di capire quale sarà lo stile adottato  e adeguarsi.
2. Il galateo dice ne’ di nero ne’ di rosso. Il nero perché nella tradizione europea e’ il colore legato ai funerali. In realtà il nero di sera per me vale sempre.Il rosso? Magari mixato al bianco, con delle righe a spezzare l’uniformità del colore.

Ted Baker su Zalando

3. Attenzione alle lunghezze. Nonostante si consigli di non indossare l’abito lungo prima delle 19, ho visto bellissimi abiti lunghi e leggeri indossati con grazia e stile, magari abbinati a scarpe ultra flat.

See u soon su Zalando

4. Calze. La tradizione dice mai senza. Io sono contro. Non le ho indossate neanche quando ero io la sposa. Ma piedi curatissimi, quello si.
5. Scollature: se il matrimonio si celebra in chiesa, copritevi le spalle con uno scialle, o con una giacca corta. No a scollature abissali. Non state andando alla prima di un film. La parole d’ordine come sempre è eleganza.

 

6. Borse: piccola, una clutch o una pochette. Tanto cosa vi serve? Il telefono, una confezione di compeed e un pacco di fazzoletti. Non è obbligatorio sceglierla in nuance con l’abito, potete sbizzarrirvi con una piccola borsa gioiello, di un colore sgargiante e NON in tono con le scarpe. Vi prego.

Cosmoparis su Zalando

7. Scarpe: decolletes, sandali scegliete quello che vi piace di più, ma se optate per il tacco 12 ricordatevi di portare con voi un paio di scarpe comode di ricambio. I matrimoni sono lunghi e  a una certa non potrete più.

Steven Maisel su Zalando

8. Gioielli . La tradizione incoraggia a non indossare le perle, che portano lacrime a chi le indossa, ma anche qui, state serene. A me piacciono i gioielli piccoli, sottili, non troppo e non troppi tutti assieme. Scegliete un punto da illuminare ed eliminate il resto. Un anello importante e dei piccoli orecchini che illuminano il viso? Si. Un anello, una collana, una spilla e degli orecchini? Too Much
9. Trucco: poco, nel dubbio, togliere. Piangerete di sicuro, portatevi dietro un kit salvezza e delle salviettine anti lucido.
10. Biancheria. Fondamentale per vestire bene qualsiasi abito. Sceglietela invisibile, shaping se come me scegliete un abito che disegna le forme. Vi aiuterà a nascondere eventuali morbidezze.

Triumph su Zalando

Il Look che indosso è pensato per un matrimonio estivo e con un budget  a meno di cento euro.Lo trovate qui. Cosa ne pensate?

Foto di Arianna Bonucci

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.

Write a comment