Beauty Collaborazioni

Mon Paris, il profumo col fiocco

Forse non tutti sanno che la cravatta che si allaccia attorno al collo come un fiocco si chiama Lavallière ed è uno dei simboli iconici della moda di Monsieur Yves Saint Laurent, il couturier che più di ogni altro ha contribuito a liberare la donna dagli stereotipi dei tempi.

3P4A6710Lavallière deriva dal nome della duchessa De La Vallière (1644-1710), amante di Luigi XIV, la prima ad indossarne una e nel tempo è stata vestita da artisti ed anarchici. Yves Saint Laurent è stato il primo a portarla su una passerella di ready to wear e a farne, in qualche modo, un simbolo di liberazione, abbinandola ad abiti fino ad allora percepiti come maschili, come il tailleur o lo smoking.

Ed il classico nastro al collo è stata l’ispirazione per il design della nuova fragranza Mon Paris di Ysl Beauté, realizzato da Catherine Krunas che dichiara di essersi ispirata ai bozzetti di archivio della maison per una rinnovata versione in seta e pelle, legata da una spilla gioiello  color oro.

3P4A6675

Mon Paris è un inno all’amour fou, quell’amore che sposta i limiti e tutto ingloba, cambiando la percezione del mondo, come un quadro al contrario o una parentesi della vita in rosa. Una piramide olfattiva capovolta,il primo narcotic white Chypre, grazie al datura, il fiore narcotico.

maxresdefault

Una fragranza molto particolare, che unisce heritage e modernità, ispirata a reali storie d’amore di amants terribles, quelli che abbiamo adorato come Jane Birkin e Seirge Gainsburg. Una fragranza pensata per una donna libera e indipendente, che non ha paura di tuffarsi in  una grande e incasinata storia d’amore “au but du souffle”.

Post in collaborazione con YSL Beauty. Foto Valentina Melzi

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.

Write a comment