Beauty Collaborazioni

Biosource, il bello di struccarsi

Lo sappiamo tutte, ma vale la pena ripeterlo: la prima regola per avere una pelle sana è una corretta detersione. E’ proprio la base, quel gesto di cura senza il quale tutto il resto si vanifica. Per questo scegliere il prodotto struccante più giusto per noi è un affar serio, che richiede un’attenta analisi della propria pelle e del proprio stile di vita.

Sono stata giovane e scapestrata per pochissimo tempo e conto sulle dita di una mano le volte in cui sono andata a dormire senza togliermi il trucco. Momenti che preferisco non ricordare, con il loro carico di occhi gonfi e pelle asfittica come regalo del mattino dopo.

E mi sono fatta una promessa, che mi sforzo di mantenere in qualsiasi condizione e qualsiasi sia il mio livello di stanchezza: non vado a dormire senza essermi struccata [ed aver lavato i denti ]

Ma come scegliere il proprio struccante? Quello da vivere come una coccola e non come un obbligo? Vi racconto la mia esperienza con i prodotti demaq di Biotherm. Ho avuto la possibilità di provare Biosource, la linea detergenti di Biotherm che vi consiglio perchè è davvero una scelta di qualità che regala una nuova luce alla vostra pelle, oltre ad avere un packaging molto elegante ed in armonia con l’ambiente [la novità sta anche flacone dosatore, facile da utilizzare e composto da plastica riciclata al 25%. ]

Ho provato quattro prodotti e mi sono innamorata di tutti, cosa molto difficile per me, che di solito opto per la soluzione acqua micellare sia per detergere gli occhi che per la pelle del viso.

Il primo prodotto che ho provato è Biocils Waterproof, lo struccante occhi rapido per  eliminare qualsiasi make up occhi, compresi i mascara Waterproof. Mi è piaciuto molto per la rapidità d’uso ( toglie davvero qualsiasi make up con una sola passata del dischetto di cotone) e quando sei stanca è un valore aggiunto notevole. Non irrita gli occhi ( niente lacrime o bruciore, cosa che invece mi è capitata spesso) e una bella sensazione di freschezza.

Per la pelle del viso ho utilizzato il Latte detergente addolcente ad azione anti inquinamento, consigliato per pelli secche. E’ di un bel rosa bon bon ed ha un profumo buonissimo. L’ho trovato molto delicato, pur rimuovendo in modo ottimale il make-up e ogni traccia di inquinamento ( avete presente quella sottile patina nera che resta sul dischetto di cotone anche quando non avete truccato la pelle? Ecco, è lo smog)

Ma quello che preferisco e che è diventato il mio cult è Biosource Total Renew Oil, un  solo prodotto che funziona per tutto il viso, infatti  rimuove fondotinta a lunga tenuta e make-up labbra e occhi waterproof senza seccare la pelle. Il gesto è quello che apprezzo di più: si stratta di un olio che applicato sulla pelle genera una piacevole schiuma detergente, che non brucia gli occhi e lascia la pelle morbidissima. Si sciacqua con acqua tiepida e la sensazione di pulizia che ne deriva è davvero piacevole.

Il gesto finale per avere una pelle splendida è l’applicazione del tonico e quello della linea Biosource è più di un semplice tonico:  restringe i pori e dona luminosità alla pelle, eliminando le tracce residue di trucco.

Adesso si che posso infilarmi la mia t-shirt preferita, e dedicarmi alla lettura di un bel libro prima di abbandonarmi tra le braccia di Morfeo.

Foto Valentina Melzi.

Post in collaborazione con Biotherm. Scoprite di più su Livemore, la piattaforma dedicata a benessere e bellezza, piena di consigli e curiosità sul tema.

Italian fashion journalist. Blogger @fashionblabla. Founder of #fashioncamp.

Write a comment